.

.

domenica 9 maggio 2021

PASTA DI MANDORLE SICILIANE RICETTA DELLA NONNA

Ciao ragazze, non so se qualcuna di voi si è chiesta che fine avessi fatto! Ci sono eccomi qui, scusate la mia assenza, in questi giorni ho fatto il vaccino, e non me la sono sentita di far niente; tanto è vero che dovevo postare questa meravigliosa ricetta che preparava la mia nonna per le occasioni speciali, la Pasta di Mandorle Siciliane, è una tradizione siciliana,  all'epoca ero ancora una bambina curiosa e chiedevo alla mia nonna cosa stava preparando e mi ricordo che lei mi spiegava il motivo e la tradizione, ed io rimanevo affascinata dai suoi racconti e dalle bontà che preparava, che dirvi questo dolce uno tira l' altro, per credere bisogna provarli, io ho fatto la ricetta di mia nonna senza modifiche, e per essere la prima volta sono rimasta soddisfatta e dopo averli riassaggiati dopo tanto tempo non posso nient'altro che dirvi, fateli anche voi e non vi pentirete. Andiamo in cucina, chi viene con me?


Ingredienti: g 200 farina di mandorle - g 90 zucchero semolato - buccia di 1 limone grattugiata - n.1 uovo - mezzo cucchiaio di marmellata di arance - n.1 bustina di vanillina

Ingredienti per guarnire: mandorle q.b. - ciliegie candite q.b. - zucchero a velo q.b.


Procedimento: Iniziamo tritando le mandorle già spellate e riduciamole in farina (se volete prendete quella già pronta, io ho preferito far cosi) mettiamo le mandorle tritate in una terrina, aggiungere buccia grattugiata del limone, lo zucchero, la vanillina, la marmellata di arance e l'uovo e iniziamo a impastare finchè tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati, l'impasto non deve essere duro e neanche troppo morbido, se c'è bisogno dovete aggiungere un altro uovo, solo se necessario. Adesso copriamo l'impasto con pellicola e farlo riposare in frigorifero per almeno 3 ore. Trascorso il tempo di riposo, iniziamo a formare la pasta di mandorla, potete farle a mano come ho fatto io prendendo poco per volta una noce dove al centro formerete un buco e decorerete a vostro piacere, io ne ho fatte un po' con la mandorla, altre con le ciliegie candite e alcune passate nello zucchero a velo, se volete potete formarle con una bocchetta a stella, decidete voi, man mano che le formiamo le mettiamo in una teglia ricoperta con carta forno e infornate in forno preriscaldato a 170° per circa 15/20 minuti, appena saranno leggermente dorati, sfornateli, fateli raffreddare e serviteli, vi assicuro una tira l'altra. Vi auguro un buon inizio settimana, ci vediamo alla prossima ricetta, baci, Giusy.

mercoledì 28 aprile 2021

TORTA CON CREMA DI RICOTTA E MASCARPONE CON FRAGOLE AL NATURALE

Per domenica non poteva mancare il dolce e siccome adesso è tempo di fragole, ho preparato questo sofficissimo pan di spagna con farina di riso dando al dolce tre consistenze, per l'impasto ho usato le fragole facendole essicare prima nel microonde, la crema di ricotta e mascarpone con fragole frullate, la bagna per il pan di spagna l'ho fatta con il limoncello che ho fatto in casa, e la decorazione con fragole al naturale. Di proposito non l'ho voluto fare perfetto, ma non per questo non era buono, vi assicuro la la leggerezza e la sofficità del pan di spagna, oltre al tripudio di profumi dato da tutti questi ingredienti, una vera delizia soffice per il palato, che ne dite di venire in cucina con me ?


Ingredienti: n. 2 uova - la buccia grattugiata di 1 limone bio - g 90 zucchero semolato - g 180 farina di riso - g 20 fecola di patate - mezza bustina lievito per dolci - g 500 di fragole fresche - g 250 di ricotta - g 250 mascarpone - n.3 cucchiai di zucchero a velo - limoncello per la bagna q.b.


Procedimento: Iniziamo a pulire 5 fragole, lavatele e mettetele in un piatto con carta forno tagliate a fettine e farle essicare nel microonde alla massima potenza, devono essere asciutte. Adesso iniziamo a fare il pan di spagna, mettere in una terrina o planetaria, le uova, la buccia grattugiata del limone, lo zucchero e montare bene le uova, dovranno raddoppiare il loro volume, aggiungete nell'impasto metà delle fragole essicate e continuate a montare, infine aggiungere la farina di riso, la fecola di patate e il lievito setacciati continuando a montare, quando l'impasto sarà pronto infornate in forno preriscaldato statico a 180° per 30/35 minuti, fate la prova stecchino. Sfornate e fate raffreddare. Intanto lavoriamo la ricotta e il mascarpone insieme ai tre cucchiai di zucchero a velo, aggiungere alla crema l'altra metà di fragole essicate e alcune fresche frullate, e mettete in frigorifero a riposare finchè il pan di spagna non si sarà ben raffreddato. Una volta pronto, tagliate a metà il pan di spagna e bagnatelo con la bagna al limoncello, farcire la base con ciuffetti di crema e fragole frullate, coprite con l'altro disco e sopra decorate con altri ciuffetti di crema e fragole al naturale, precedentemente pulite e lavate. Imperfetto ma buonissima e delicatissima, vi consiglio di provarla.


Con questa dolcezza, non posso che dare ad ognuna di voi virtualmente dei baci dolci, Giusy.

martedì 27 aprile 2021

QUICHE DI PASTA MATTA INTEGRALE AROMATIZZATA CON ERBA CIPOLLINA CON PROSCIUTTO COTTO RICOTTA E ASPARAGI

Sabato sera per cena ho preparato questa bellissima quiche di pasta matta integrale, fatta in casa con le mie manine che ho condito con asparagi freschi, ricotta e prosciutto cotto, devo dire che è venuta veramente buona, io ho scelto di farla integrale perchè come sapete sono a dieta, ma voi potete farla come più vi piace e potete condirla con le verdure o formaggi che più gradite. Sono ormai 8 mesi che ho scelto per me un alimentazione sana per poter perdere peso, infatti sono dimagrita 20 kg. e ne sono orgogliosa e felice, anche perchè mangio più di prima, ma in modo corretto. Adesso andiamo in cucina cosi vi spiego la ricetta.


Ingredienti per Pasta Matta: g 200 farina integrale "Casillo" - ml 100 acqua temperatura ambiente - n.2 cucchiai di olio evo - 1 cucchiaio aceto bianco - 1 pizzico di sale - 6 fili di erba cipollina tritata

Ingredienti per il Ripieno: g 250 ricotta vaccina - n.3 uova - 3 cucchiai di grana (1 cucchiaio per la superficie) - 9 asparagi freschi - 1 limone bio -  g 100 prosciutto cotto - sale e pepe q.b. - olio evo q.b.


Procedimento: Iniziamo a impastare la pasta matta, mettiamo in una terrina la farina integrale setacciata, i due cucchiai di olio evo, l'erba cipollina tritata, l'aceto e iniziamo a impastare aggiungendo l'acqua, impastare bene il tutto e fate riposare per 40 minuti. Adesso puliamo gli asparagi eliminando la parte legnosa del gambo e lavateli, sbollentateli per 5 minuti, scolateli e fateli raffreddare in acqua fredda. Lavorate la ricotta aggiungendo la buccia del limone grattugiata, le uova, salate e pepate, aggiungete il grana e mescolare bene con una forchetta ottenendo una crema omogenea. Stendiamo con l'aiuto di un mattarello la pasta matta (io l'ho fatta sottile) e mettetela in una teglia da crostata del diam.24, sistemate la base bene ponendo le fette di prosciutto cotto leggermente arrotolate, versate sopra la crema di ricotta livellandola bene con il dorso di un cucchiaio, disponete gli asparagi come in foto, mettete un filo di olio e il cucchiaio di grana padano e fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 25/30 minuti, la superficie deve essere dorata. Sfornate e servite la quiche tiepida.

A presto, baci, Giusy.

RAVIOLONI CON RIPIENO DI CARNE E SPINACI

Andando a guardare il mio vecchio quaderno di ricette, mi sono accorta che tanti anni fà una mia amica mi aveva dato questa fantastica ricetta che non avevo mai fatto, e siccome stavo pensando a cosa preparare per domenica a pranzo mi sono detta adesso preparo questi ravioli cosi li assaggiamo. Questo tipo di ravioli si condiscono o con sugo di Funghi o Burro e Salvia, e cosi io ho scelto la prima opzione, e per essere la prima volta che li preparo, beh che dirvi ragazze, oltre a essere buonissimi, il sugo di funghi è un connubio davvero esplosivo e le uniche parole che mi sento di dirvi sono "Provateli e non vi Pentirete".


Ingredienti per la Pasta: g 500 farina "00" - n.5 uova - 1 pizzico sale

Ingredienti per il ripieno: g 200 carne macinata "scelta" - g 100 carne macinata di suino - g 250 di salsiccia - g 200 di spinaci - 1 bicchiere vino bianco - olio evo q.b. - g 100 grana padano - 2 uova intere+ 1 tuorlo - pepe q.b. - sale q.b. 

Ingredienti per il sugo: g 300 funghi misti - passata di pomodoro q.b. - sale q.b. - pepe q.b. - 1 scalogno - 1 spicchio di aglio - 1 carota piccola - 1 costa di sedano - olio evo q.b. - vino bianco q.b.


Procedimento: Iniziamo a preparare il ripieno, fate cuocere in una larga padella antiaderente la carni con l'olio evo fate cuocere per qualche minuto e aggiungere il vino bianco far cuocere per 20 minuti girando di tanto in tanto, aggiungere la salsiccia spezzettata e fate cuocere per altri 15 minuti, infine aggiungete gli spinaci precedentemente lessati e passati al burro. Fate raffreddare e aggiungete il grana e le due uova intere più il tuorlo amalgamando bene il tutto. Adesso impastiamo la pasta, in un piano di lavoro mettete la farina a fontana, aggiungere le uova e il sale e con una forchetta sbattiamo bene le uova raccogliendo poco per volta anche la farina, impastiamo bene per almeno 15 minuti, fate riposare la pasta coperta con pellicola per almeno 30 minuti. Trascorsi i 30 minuti, tiriamo la sfoglia sottile, mettere su ogni sfoglia il ripieno, chiudiamo facendo uscire bene l'aria e tagliare i ravioli con una rotellina dentellata, procedete cosi fino ad esaurimento pasta. Preparate il sugo, tritare bene tutte le verdure e far rosolare per alcuni minuti, aggiungiamo i funghi misti e fate evaporare con vino bianco, quando il vino sarà evaporato, aggiungere la passata di pomodoro, salare e pepare e fate cuocere per almeno 35/40 minuti a fuoco dolce. Mettete pentola dell'acqua a bollire, quando arriva ad ebollizione buttate i ravioli e fate cuocere per almeno 10/12 minuti, regolatevi voi, colate bene e servire ancora caldi con il sugo di funghi. A noi sono piaciuti molto, se ne fate di più potete congelarli. Sperando che possa piacervi, vi abbraccio forte, Giusy.

I MIEI PANINI INTEGRALI

Da quando sono a dieta, posso mangiare pane integrale o semiintegrale e cosi venerdi sera ho iniziato a fare il lievitino per fare questi meravigliosi e profumatissimi panini, li ho fatti per tutta la settimana, cosi ogni giorno ne scongelo uno e mi sembra di mangiare il pane sempre fresco. Ho scelto di impastare questa ricetta con poco lievito di birra prediligendo una lievitazione più lunga per conferire al pane più morbidezza e leggerezza, soprattutto usare una buona farina integrale, se la farina è buona avremmo un prodotto migliore come sicuramente voi tutte sapete. Vediamo insieme il procedimento di questa ricetta, visto che ho avuto molte richieste e ne sono felicissima, andiamo a impastare.


Ingredienti per il Lievitino: g 100 farina integrale "Casillo" - ml 100 acqua leggermente tiepida - g 6 lievito di birra - 1 cucchiaino di miele bio millefiori

Ingredienti: g 400 farina integrale - 1 cucchiaino di sale - ml 200 acqua tiepida - 1 cucchiaio olio evo


Procedimento: Premetto che il pane l ho preparato per il sabato sera, quindi ho iniziato venerdi sera preparate prima il lievitino, mettere in una terrina la farina integrale, il miele e iniziate a impastare con l'acqua leggermente tiepida dove avrete fatto sciogliere il lievito di birra, impastate bene il tutto per almeno 5 minuti, coprite con pellicola e fate lievitare per almeno 2 ore. Trascorso il tempo di lievitazione, aggiungete al lievitino la restante farina e l'acqua, impastate bene e per ultimo aggiungete il sale e poi l'olio evo, impastate bene per almeno 20 minuti, l'impasto vi risulterà morbido, ma deve essere cosi, per aiutarvi a metterlo in una terrina pulita aiutatevi con un po di farina non troppa e mettete a lievitare per tutta la notte. Al mattino seguente subito dopo pranzo riprendete l'impasto lievitato, rimpastatelo sul piano di lavoro e dividetelo in panetti di circa 50 g. l'uno a seconda delle vostre esigenze, lavorate ogni panetto nella forma che più preferite e adagiatelo nella teglia forno con carta forno e fateli lievitare per almeno 3 ore. Trascorsa seconda lievitazione, accendete il forno statico a 200° fate scaldare e infornate i panini per almeno 30 minuti, controllate la cottura a secondo del vostro forno. Se qualcuna di voi vuole provare a farli fatemi sapere come vi sono venuti. Con questa ricetta auguro a tutte voi una buona serata, baci Giusy.

domenica 18 aprile 2021

PLUMCAKE SOFFICE AL LIMONE E PANNA FRESCA SENZA BURRO

Oggi non poteva mancare dopo pranzo il dolce, e cosi ho preparato questo semplice plumcake dal sapore delicato del limone e soffice come una nuvola, ho scelto di fare questo dolce, perchè a mio figlio i dolci troppo elaborati non piacciono, più sono semplici e più li gradisce, e giustamente per farlo mangiare anche a lui, ho scelto di prepararlo con solo questi due ingredienti semplici, ma di una delizia incredibile, adatto dopo pasto o anche per la colazione, o una merenda, scegliete voi, vi consiglio di provarlo è veramente sublime, che ne dite di venire con me a prepararlo?


Ingredienti per uno stampo lungo 25 cm.: n.3 uova - g 150 zucchero a velo - 1 pizzico di sale - g. 100 olio di girasole - g. 150 panna liquida fresca - il succo e la buccia grattugiata di 1 limone biologico - 1 bustina di vanillina - 1 bustina di lievito per dolci - g. 200 farina "00" - g 100 fecola di patate - zucchero a velo q.b.


Procedimento: Mettiamo in planetaria le uova, lo zucchero a velo setacciato e 1 pizzico di sale,e la buccia grattugiata del limone azionate a veloc.6 e fate montare bene le uova devono triplicare il volume fino a diventare una sorte di crema, a questo punto aggiungiamo a filo l'olio di girasole avendo cura di farlo mescolare bene, aggiungere la farina e la fecola di patate setacciate insieme alla vanillina e alla bustina di lievito per dolci e far mescolare bene per almeno 10 minuti, infine aggiungete il succo di limone a filo e per ultima la panna, avendo cura di impastare bene tutto, quando l'impasto sarà pronto, metterlo nello stampo da plumcake e infornate in forno preriscaldato a 170° statico per 40 minuti circa, in base al vostro forno regolatevi voi. Sfornate, fate raffreddare, cospargere di zucchero a velo e servite. Con questa nuvola di dolcezza, vi auguro un buon inizio settimana, e una buona serata, Giusy.


CONIGLIO CON ERBE AROMATICHE FUNGHI MISTI E POMODORINI FRESCHI

Sabato sera mi sono preparata questo meraviglioso piatto, ed essendo a dieta per insaporirlo l'ho fatto marinare prima con tutte le erbe aromatiche come il Timo, Rosmarino, Salvia e Alloro, non posso descrivere la bontà di questo secondo piatto goloso, strepitoso e profumatissimo, ma allo stesso tempo morbidissimo, insomma da provare per credere e insaporito ulteriormente dai funghi misti e i pomodorini freschi, un modo per non sentirmi a dieta e coccolata lo stesso mantenendo il gusto dei piatti che cucino e preparo con molta cura e passione, chi mi conosce lo sa. Volete anche voi, mangiare e non sentirvi in colpa, andiamo in cucina, e vi spiego la ricetta.


Ingredienti: 1 coniglio piccolo tagliato a pezzi - 2 spicchi aglio interi - 3 foglie di salvia - 2 rametti di rosmarino - 4 rametti di timo - 1 foglia di alloro - sale q.b. - pepe q.b. - 2 cucchiai di olio evo - 1 carota piccola - 3 cucchiai di vino bianco - 1/2 busta piccola di funghi misti - 4/5 pomodorini freschi


Procedimento: Lavare bene il coniglio, metterlo in una terrina, aggiungere i 2 spicchi di aglio interi, il timo sbriciolato, la salvia, aghi di rosmarino, alloro, i due cucchiai di olio evo, la carota a pezzetti, i tre cucchiai di vino, salare e pepare e fate marinare (io l'ho fatto marinare al mattino, per cuocerlo la sera). Trascorse le ore di marinatura, mettete il coniglio in una padella larga e alta, e aggiungete a freddo i funghi e iniziamo a far cuocere il coniglio. Io aggiungo i pomodorini quando vedo che mancano pochi minuti alla cottura, perchè a me non piace vedere il pomodoro troppo cotto, se a voi piace più cotto aggiungetelo prima, avendo cura di lasciare almeno un pò di puccetta. Vi assicuro che non è buono, di più, oserei dire buonissimo, per chi non l'ha mai cucinato cosi, vi consiglio di provarlo non ve ne pentirete.

E con questa meravigliosa ricetta, vi mando un grande bacio virtuale, Giusy.